Com’è cambiato il marketing ai tempi del coronavirus

Com’è cambiato il marketing ai tempi del coronavirus

Sto frequentando un corso di Inglese e, per fare un po’ si speaking practice, mi hanno posto la domanda secca: com’è cambiato il marketing ai tempi del Coronavirus?

La mia risposta sembra aver spiazzato un po’ l’aula:

Il marketing non è cambiato e non cambierà tanto facilmente!

Se ci pensiamo bene fare una domanda del genere è come chiedere:

“Com’è cambiata la struttura della tua casa in tempi del COVID?”

La mia casa non è cambiata e non cambierà tanto facilmente. Le stanze son sempre quelle così come cucina e salotto non si sono invertiti.

Credo che lo stupore dei compagni di corso sia dovuto ad un problema di definizioni.

Rimanendo nella metafora della casa ai tempi del covid e cambiassi la domanda:

“Com’è cambiata la vostra vita in casa al tempo del COVID?”

La risposta sarebbe concettualmente diversa.

La struttura (fisica) di casa nostra è statica, il nostro vivere la casa è dinamico e risente dei cambiamenti a cui stiamo assistendo.

Il marketing (la struttura della nostra casa) è statico nella sua essenza. In estrema sintesi il marketing è composto di tutte quelle azioni che un’azienda compie per raggiungere i propri obiettivi attraverso la soddisfazione del cliente: Analisi, pianificazione strategica e azione.

[Se vuoi approfondire, ho scritto un post riguardo la definizione di marketing]

E il nostro amico coronavirus non ha cambiato la necessità di fare analisi, fare strategia ed agire.

In altre parole il Coronavirus non ha cambiato il marketing!

Ciò che cambia sono le gerarchie dei valori e quindi i bisogni del cliente, di conseguenza cambia il modo in cui possiamo soddisfarli.

Approfittiamo di questo periodo per fare analisi, fissare gli obiettivi ed agire al fine di soddisfare i bisogni del nostro cliente che il coronavirus ha profondamente cambiato.

Se ti piace dillo a tutti =)

Info sull'autore

Matteo administrator

Sono un consulente di marketing che aiuta le aziende a capire come fare CON il marketing per raggiungere gli obiettivi!

2 Commenti finora

Cristina TronchinPubblicato il6:45 pm - Mag 28, 2020

Matteo hai fatto bingo…da tua “allieva” ed ora Responsabile Comunicazione e marketing di azienda edile ti confermo che è così; o meglio non cambiano gli strumenti e i canali di marketing che rimangono gli stessi (mutano nel tempo ma in modo molto lungo) ciò che cambia sono le esigenze delle persone. Occupandomi di promuovere la costruzione di case ecosostenibili, la prima cosa che ho fatto durante la fase di lockdown è stato andare a scandagliare cosa cercavano le persone nel web inerenti il mondo “casa”; la prima tendenza esplosiva è stata la ricerca di informazioni sulla qualità dell’aria indoor; la seconda tendenza, nata mano a mano che il lockdown si prolungava, è stato un mutamento (repentino visto che parliamo di due mesi) nelle esigenze di chi cercava casa…si è passati in meno di tre mesi a prediligere appartamenti piccoli con due camere (prima del covid) a prediligere case singole con giardino, villette con giardino o appartamenti con terrazze e stanze più grandi. La differenza, sta proprio nel capire cosa vuole la Valeria (per citare il tuo ultimo articolo) e come muti la sua customer journey. Well done!!!

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.